Pagina 14 - Parrocchia Santo Sepolcro Bagheria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagina 14

Caritas Parrocchiale












La Caritas è l'organismo pastorale della Cei (Conferenza Episcopale Italiana)
per la promozione della carità.
Ha lo scopo di promuovere
«la testimonianza della carità
nella comunità  ecclesiale, > vai al sito
GIOVEDI' 22 FEBBRAIO 3° CATECHESI SUL CREDO - ORE 21.00
Questi incontri che faremo hanno lo scopo di metterci a contatto con quella che chiamiamo professione di fede, comunemente detta Il Credo. Una serie di affermazioni sintetiche che costituiscono il fondamento dell’essere cristiani. Fin dai primissimi tempi i discepoli di Gesù si sono serviti di alcune brevi frasi per cercare di sintetizzare la realtà del loro maestro. In genere erano formule brevi che con il tempo la chiesa ha ampliato sia per esigenze di completezza e sia per prendere le distanze dalle deviazioni (eresie) che cominciavano a manifestarsi riguardo al mistero di Gesù Cristo.
Per questa ragione tali sintesi vengono chiamate Simboli della fede e costituiscono anche oggi il primo e fondamentale riferimento di ogni catechesi di iniziazione alla vita cristiana.
ADORAZIONE EUCARISTICA COMUNITARIA I° GIOVEDI DEL MESE ORE 21.00
Che cos’ è l’adorazione eucaristica
E’ l’intrinseco rapporto tra l’uomo e Dio, della creatura intelligente con il suo Creatore. Gli uomini e gli angeli devono adorare Dio. In cielo, tutte le anime beate dei santi e i santi angeli adorano Dio. Ogni volta che adoriamo ci uniamo al cielo e portiamo il nostro piccolo cielo sulla terra. L’adorazione è l’ unico culto dovuto solo a Dio. Quando Satana cercò di tentare Gesù nel deserto gli offrì tutti i regni, tutto il potere di questo mondo se lo avesse adorato. Satana, nel suo orgoglio di follia, pretende l’adorazione dovuta a Dio. Gesù gli rispose con la Scrittura: «Solo Dio adorerai e a Lui solo renderai culto. E’ adorare alla Presenza reale e divina di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, nell’Eucaristia. Gesù Cristo, nella cena di Pasqua con i suoi apostoli, nella notte in cui veniva tradito, prese il pane nelle sue mani, rendendo grazie, benedisse il Padre e passò il pane ai suoi discepoli dicendo: “Prendete e mangiatene tutti, questo è il mio corpo dato per voi,” alla fine della cena prese il calice del vino, di nuovo ringrazio’ e benedisse il Padre e lo passò ai suoi discepoli dicendo: “Prendete e bevetene tutti, questo è il calice del mio sangue. Sangue della nuova ed eterna alleanza, che sarà versato per voi e per molti in remissione dei peccati “. continua
 



 
Torna ai contenuti | Torna al menu